Operazioni di Cartolarizzazione

Le operazioni di “Cartolarizzazione” sono regolate in Italia dalla legge 130 del 30 aprile 1999.
Le operazioni di cartolarizzazione consistono - in sintesi - nella vendita di crediti ad una società che, per pagarne il prezzo di acquisto, emette dei titoli obbligazionari (quindi li trasforma in "carta", da qui il nome di queste operazioni).
In base alla normativa vigente la cessione del credito diventa efficace con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell'Avviso di Cessione dei crediti (avviso in cui vengono elencate le caratteristiche comuni di tutti i crediti ceduti). La Banca d'Italia dispone inoltre che il debitore ceduto debba essere avvisato della avvenuta cessione alla prima occasione utile.
La legge dispone che le società che acquistano crediti per questo tipo di operazioni (Società Veicolo) non possano esercitare altre attività, se non quelle connesse all’operazione di cartolarizzazione, e che si debba individuare un soggetto qualificato (cd. “Servicer”), il quale provveda a incassare tutte le somme dovute in relazione ai crediti ceduti e a versare gli importi incassati al nuovo creditore. Il Servicer, che di norma nel Gruppo UniCredit coincide con la società cedente i crediti, può anche avvalersi di uno più ausiliari per gestire il recupero dei crediti.
La cessione del credito non comporta quindi in questi casi per il Cliente cambiamenti gestionali o operativi. Restano del tutto invariate le condizioni e le caratteristiche del credito ceduto e le comunicazioni che il Cliente riceve per conto della società cessionaria.
Nei singoli collegamenti sotto riportati sono consultabili i dettagli relativi alle operazioni di Cartolarizzazione originate a partire dal 1/1/2005 e per le quali UniCredit Leasing S.p.A riveste / ha rivestito il ruolo di Servicer.

ABS Leasing (originate post 1/1/2005)